Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Adesso è il "paese dei santi" che nessuno conosce

Per il sindaco leghista, Riace non è più il "paese dell'accoglienza"


Per il sindaco leghista, Riace non è più il  'paese dell'accoglienza'
23/09/2019, 16:27

RIACE (REGGIO CALABRIA) - Si stanno impegnando per cancellare da Riace ogni cosa o simbolo che ricordi l'eccellente opera di integrazione portata avanti da Mimmo Lucano. E così il sindaco Antonio Trifoli, eletto la primavera scorsa con una lista leghista, ha tolto i cartelli del precedente sindaco che definivano "Riace, il paese dell'accoglienza". E nella linea della Lega di propugnare un cristianesimo iconico e senza alcun richiamo ai valori del cristianesimo (come l'accoglienza) ha messo dei cartelli con scritto: "Riace, il paese dei santi medici e martiri Cosimo e Damiano". Il sindaco ha aggiunto che la decisione è stata presa anche per ricordare il "350esimo anniversario della Reliquia di San Cosma", che conosce giusto il parroco di Riace. Parroco da sempre ostile a Lucano e che invece approva l'iniziativa di questo sindaco: del resto, perchè perdere tempo nel rispettare i valori cristiani, quando se ne può fare a meno parlando di reliquie fasulle e sbattendo in faccia ai turisti le immagini dei santi di cui a nessuno interessa?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©