Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo ricoverato in prognosi riservata

Perde il lavoro, si da fuoco davanti Montecitorio


Perde il lavoro, si da fuoco davanti Montecitorio
12/08/2012, 09:20

ROMA – Aveva da poco perso il lavoro ed era in gravi difficoltà economiche. Pare siano stati questi i motivi che hanno spinto un operaio 54 enne di Forlì a darsi fuoco davanti alla Camera dei Deputati, a Roma. Ad aggravare lo stato d’animo dell’uomo, vedovo, pare sia stata anche una disputa tra fratelli, per una questione d’eredità.
Il 54enne aveva detto al figlio che sarebbe andato nella capitale, ma il giovane non sospettava minimamente che avesse intenzione di compiere un gesto simile. Nello zainetto che aveva con sé, scampato alle fiamme, avrebbe lasciato due biglietti: uno proprio per il figlio e uno per un avvocato.
Secondo le prime ricostruzione l'uomo si è cosparso il corpo di liquido infiammabile, poi, avvolto dal fuoco ha iniziato a correre verso il palazzo di Montecitorio fino a quando non si è accasciato a terra. I carabinieri hanno spento le fiamme con un estintore e lo hanno soccorso.
Ora, il 54enne è ricoverato all’ospedale Sant’Eugenio, in prognosi riservata. Presenta ustioni sull’85% del corpo.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©