Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dal suolo getti di gas: analisi in corso nell'area.

Pericolo a Fiumicino, geyser alti 5 metri


Pericolo a Fiumicino, geyser alti 5 metri
24/08/2013, 18:33

ROMA - Uno spettacolo tanto insolito quanto allarmante quello che si è svliluppato a Fiumicino, dove è allarme per le sostanze nocive. Dal suolo sono emersi soffioni di gas forse a base di anidride carbonica, che emanano un forte odore non identificato. Secondo i vigili del fuoco intervenuti sul posto, i gas che si stanno diffondendo nell'aria potrebbero essere dannosi se respirati a lungo a distanza ravvicinata. Il punto in cui si è verificato il fenomeno si trova a pochi chilometri dall'aereoporto, all'altezza della rotatoria di via Coccia di Morto e nelle vicinanze di via Lago di Traiano. Sono accorsi sul luogo i vigili del fuoco di Roma e Fiumicino, i tecnici dell'Arpa Lazio e una vulcanologa che stanno cercando di individuare la causa della fuoriuscita del gas. La prima ipotesi - subito scartata - portava a pensare come causa una conduttura rotta. Le prime analisi avrebbero evidenziato che i getti di gas conterrebbero anidride carbonica, mescolati a lievi parti di metano e a idrogeno di solforato. La zona antistante è stata transennata per chiuderla al pubblico ed evitare ulteriori rischi. I geyser sarebbero già diminuiti in potenza, ma l'area resta comunque presidiata da vigili urbani e dagli uomini della protezione civile del Comune di Fiumicino per evitare che qualche curioso si avvicini troppo ai gas.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©