Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pericolo incendi: tenere alta la guardia


Pericolo incendi: tenere alta la guardia
18/07/2009, 14:07

S.O.S. Incendi: il clima per un pò ci ha aiutato, ma attenzione a non abbassare la guardia.
Il clima un po' “folle” di questo periodo ha aiutato i boschi della ns. provincia; ma ora il clima si è fatto veramewnte rovente e il rischio di incendi diventa di nuovo alto.
Qualche numero per capire che non bisogna assolutamente abbassare la guardia:
• Il 2007 è stato definito “l’annus horribilis” per l’estensione e la gravità degli incendi. N.10.614 incendi con 23 vittime. N. 227.729 ettari di superficie percorsa dal fuoco di cui 116.602 boscata. Il 27% di essi ha riguardato aree protette.
• La Campania al 2° posto nella classifica nazionale: n. 1779 incendi ( 1° posto Calabria:n.1880-3°Sicilia n.1254)
• In uno studio condotto dal WWF Spagna, è stato calcolato che il danno economico causato dagli incendi forestali corrisponde a 5.500 euro per ettaro di bosco incendiato, senza considerare i danni permanenti e il valore delle specie animali e vegetali distrutte.
• E’ stato calcolato che un incendio distruttivo di un ettaro di pineta può causare la morte di 300 uccelli, 400 piccoli mammiferi e 5 milioni di insetti.
• 2008: nel periodo gen-set in provincia di Caserta n.497 incendi per 1.150 Ha (superficie boscata e non boscata) con il picco max nel mese di agosto.

Anche quest’anno,il WWF Caserta, impegnato da 26 anni, nella ns. provincia,sta collaborando con il Servizio Tecnico Amministrativo Provinciale Foreste di Caserta della Regione Campania (S.T.A.P.F.) diretto dalla dr.ssa Flora della Valle, per la prevenzione ed il contrasto degli incendi boschivi in Terra di Lavoro. La collaborazione è iniziata nell’estate 2008, nell'ambito dell' informazione e della sensibilizzazione; inoltre partendo dal concetto che la prevenzione va iniziata non a ridosso della stagione calda, nel mese di dicembre , il Wwf Caserta ha organizzato un progetto pilota con lo STAPF e l’Istituto Comprensivo Ruggiero di Caserta diretto dalla Preside Adele Vairo. L'obiettivo della suddetta iniziativa era quella di sensibilizzare allievi e famiglie sul problema della prevenzione degli incendi boschivi e a tal fine sono stati organizzati lavori di gruppo e incontri con le istituzioni con l'ausilio di documenti filmati , raccogliendo grandi consensi da parte genitori e studenti .

L’estate , quindi , è il momento adatto per appoggiare le istituzioni e per invitare i cittadini a segnalare ogni “fil di fumo” sospetto, utilizzando i seguenti numeri telefonici:

• 800 449911 del Centro Operativo Regionale,
• 0823 279099 della Sala Operativa di Caserta ed i numeri
• 1515 del Corpo Forestale dello Stato ed ovviamente il
• 115 dei Vigili del Fuoco.
La nostra provincia purtroppo si caratterizza in negativo anche per quanto riguarda gli incendi, con un 2,4% di superficie percorsa dal fuoco nel periodo gennaio settembre 2008 contro una media regionale del 1,8 % . Anche per questo motivo il popolo casertano ha il dovere di proteggere il proprio patrimonio boschivo.
Distruggere un bosco con la sua “biodiversità” è come bruciare un'antica biblioteca, senza conoscerne il contenuto e soprattutto senza fruire dei tesori che essa offre.
Il bosco significa aria, risorse naturali, economia sostenibile, principi attivi per fare nuove medicine..... significa …..vita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©