Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il giornalista nega di aver avuto contatti con Marcegaglia

Perquisizioni al Giornale: Sallusti querela il Procuratore Lepore


Perquisizioni al Giornale: Sallusti querela il Procuratore Lepore
07/10/2010, 15:10

MILANO - Parte al contrattacco il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, indagato dalla Procura di Napoli per violenza privata, con l'accusa di aver creato un dossier contro la Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e di averlo usato per minacciarla di renderlo pubblico se non avesse corretto le sue dichiaraziuoni contro Silvio Berlusconi. Lo fa annunciando al Velino.it la sua intenzione di querelare il Procuratore Capo di Napoli Giandomenico Lepore, che ha controfirmato i mandati di perquisizione, per " diffamazione con grave danno alla propria reputazione e immagine", come riporta il quotidiano on line: "Non ho mai fatto o ricevuto alcuna telefonata, messaggio o e-mail sull'argomento in questione, non ho mai parlato in vita mia con il presidente Marcegaglia, con il suo assistente Rinaldo Arpisella, del quale ho appreso solo oggi l'esistenza, né con persone riconducibili allo staff del presidente di Confindustria".
Resta il fatto che la violenza privata non è un reato per cui si possano disporre intercettazioni telefoniche (ha una pena massima di 4 anni e le intercettazioni possono essere disposte solo per reati con pena massima superiore a 6 anni). Quindi c'è da chiedersi chi fosse l'intercettato per un reato più grave e quale potesse essere questo reato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©