Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato per la seconda volta. Minacce da un anno

Perseguitava ex compagna. Arrestato senegalese

Cronaca familiare a Portici. L'uomo rivoleva la figlia

.

Perseguitava ex compagna. Arrestato senegalese
07/05/2011, 10:05

PORTICI - Perseguitava da tempo la sua ex compagna. Non è bastato un precedente fermo a Abdou Gadiaga, 45 anni senegalese residente a Portici, per farla finita col suo passato amoroso. I poliziotti del locale commissariato sono dovuti intervenire una seconda volta e trarlo in arresto. I militari si sono recati in uno stabile di Via Palladino dove una cittadina italiana, con voce terrorizzata, aveva chiesto aiuto in quanto il suo ex convivente stava violentemente colpendo a calci e pugni la porta d'ingresso del suo appartamento con il chiaro intento di entrare.
Gadiaga, in un momento di poca lucidità, alla vista dell’arrivo dei poliziotti vi si è scaraventato contro urlando e minacciandoli di morte. L’uomo si è rifiutato di esibire un documento di riconoscimento, spiegando con modi poco onorevoli di agire per  riprendersi la figlia. Senza non poche difficoltà gli agenti sono riusciti ad immobilizzarlo e condurlo in ufficio.
Poco dopo è giunta in Commissariato anche la vittima, la sua ex convivente, una 27enne residente a Portici.
Con la denuncia della donna, è emersa una realtà di continue violenze e persecuzioni iniziate dopo la separazione della coppia.
Nel febbraio 2010 l'uomo era già stato arrestato per atti persecutori ma dopo quattro mesi, il Tribunale di Napoli, Sezione Distaccata di Portici, lo aveva scarcerato in attesa del processo, ritenendo non più necessaria la misura cautelare.
Per un anno il senegalese era sparito dalla circolazione, prima di tornare ad essere l’incubo della sua ex compagna.  La polizia lo ha così arrestato ed immediatamente condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©