Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I costi caricati sull'appalto del Sisde

Perugia: la casa di Scajola ristrutturata a spese dei contribuenti


Perugia: la casa di Scajola ristrutturata a spese dei contribuenti
14/07/2010, 09:07

PERUGIA - Ci stavano lavorando da quasi due mesi, i Pubblici Ministeri di Perugia, per individuare la persona che pagò quasi 200 mila euro per la ristrutturazione della casa di Claudio Scajola, per la quale già l'imprenditore Diego Anemone aveva pagato 900 mila euro su 1,5 milioni di costo. La questione non è di scarsa importanza: se a pagare fosse stato l'ex Ministro, si sarebbe rafforzata la sua tesi difensiva su una cosa fatta a sua insaputa; se a pagare fosse stato Anemone, sarebbe stata la conferma delle tesi accusatorie dei magistrati. Ed infatti è stata la seconda: si è scoperto che l'imprenditore non ebbe alcun corrispettivo da Scajola, per i suoi lavori, ma caricò il costo sull'appalto, che gli era stato assegnato, per la costruzione della caserma Zignale di Roma, che doveva essere utilizzata dal Sisde. Un appalto che lievità da 3 a 12 milioni, in quanto Anemone inserì anche i soldi che aveva anticipato per l'acquisto della casa di Scajola e quelli del generale della Guardia di Finanza Francesco Pittorru (due appartamenti per un totale di 800 mila euro, più le ristrutturazioni). Insomma, secondo i magistrati perugini, a fronte di spese per poco più di 2 milioni anticipati, Anemone avrebbe ottenuto un incremento dell'appalto di 9 milioni di euro; un guadagno mica male.
Ma non finiscono qui le novità: la Procura di Perugia ha chiesto ai colleghi di Firenze di poter ascoltare tutte le intercettazioni telefoniche disposte da questa procura sulla "cricca" di Anemone. Il sospetto è che, tra le intercettazioni scartate, ce ne sia più di una che possa acquistare valore se integrata con le prove raccolte nel capoluogo umbro. E non è detto che non sia un altro corridoio che porta al cuore del potere economico e politico della capitale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©