Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’accusa è di omissione di soccorso e occultamento cadavere

Perugia, morta studentessa cinese: scatta fermo per uomo


Perugia, morta studentessa cinese: scatta fermo per uomo
15/07/2013, 10:55

MAGIONE –  Omissione di soccorso e occultamento di cadavere.
Questa l’accusa per il ragazzo italiano fermato e ritenuto responsabile della morte della studentessa cinese trovata priva di vita vicino al lago Trasimeno. E’ stato fermato dagli agenti dei Carabinieri in una zona del nord Italia. Il corpo della studentessa era stato spaventosamente trovato da  due ragazzi sotto ad un cespuglio all’interno di un boschetto vicino ad una strada utilizzata per il parcheggio. Immediatamente, sono intervenuti gli uomini delle forze dell’ordine, seguiti anche  dal comando di Città della Pieve diretto da Marcello Sardu. Ciò che sembra evidente, è che  la studentessa  non abbia segni di violenza, eccetto una ferita alla testa che non sarebbe stata fatale da determinarne il decesso. La ragazza si era trasferita da poco in Umbria  per frequentare l’Università .

                                                                                                                                        

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©