Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Maxi operazione della GdF: sequestrati ben per 20 milioni

Pesaro: pregiudicato napoletano denunciato per usura

Il giro d'estorsione tra Napoli e la Riviera Romagnola

Pesaro: pregiudicato napoletano denunciato per usura
04/03/2011, 17:03

PESARO – Due hotel, un coffee bar, otto società tra Rimini, Riccione, Pesaro, Napoli e Gabicce Mare. A tanto ammonta il sequestro messo in atto dalla Guardia di Finanza di Pesaro nel corso di una maxi operazione anti-usura. A finire sotto accusa sono stati un pluripregiudicato napoletano di 50 anni e due professionisti: secondo gli inquirenti che hanno dato il via alle indagini, coordinate prima dalla Procura della Repubblica di Pesaro ed in seguito da quella di Rimini, i tre prestavano denaro alle vittime in cambio della cessione di quote delle società e delle strutture alberghiere, attraverso falsi contratti di affitto. La finalità era quella di acquisire la disponibilità e la proprietà di attività commerciali in restituzione di pregressi prestiti non commisurati al valore delle società, sottoposte a sequestro preventivo.
Oltre agli immobili, ai tre sono stati sequestrati anche conti correnti e depositi per un valore complessivo di circa 20 milioni di euro.
Gli uomini delle Fiamme Gialle stanno, comunque, effettuando controlli a tappeto in tutta Italia per cercare eventuali complici o altri elementi utili alle indagini.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©