Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pesca: Consiglio Ue; Federcoopesca bene Catania su posticipo sistema rigetti


Pesca: Consiglio Ue; Federcoopesca bene Catania su posticipo sistema rigetti
26/02/2013, 17:22

“Condividiamo ancora una volta le parole del Ministro Catania in merito ai contenuti della riforma della PCP, in particolare sulla necessità di uno slittamento dell’entrata in vigore del nuovo sistema dei rigetti, perché è in linea con le richieste del settore“. Lo afferma la Federcoopesca-Confcooperative dopo l’annuncio del ministro, arrivato al termine del Consiglio Ue dedicato alla pesca, nel corso del quale è stato deciso di posticipare il calendario di entrata in vigore del divieto dei rigetti in mare, per i ritardi accumulati sulla tabella di marcia dalla riforma della Politica comune delle pesca.

“Auspichiamo che il problema non venga solo procrastinato ma affrontato, per rendere questo strumento realmente applicabile e efficace” sottolinea l’associazione che chiede di rivedere questo sistema perché, così come attualmente previsto, mal si concilia con le caratteristiche della pesca nel Mediterraneo.

Secondo la Federcoopesca occorre limitare il divieto di rigetti alle sole specie soggette a quote, o, come per il Mediterraneo, a taglie minime e prevedere l’introduzione di un margine di tolleranza del 10%.

Le parole chiave, secondo l’associazione , devono essere “gradualità e flessibilità”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©