Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pesca di frodo: maxi sequestro di reti a Camerota


Pesca di frodo: maxi sequestro di reti a Camerota
16/05/2010, 08:05


CAMEROTA (Sa) -  Scacco ai pescatori di frodo. Circa 16mila metri di reti confiscate e 6mila euro di contravvenzioni effettuate. E’ il risultato dell’ultima operazione portata a termine dai militari dell’ufficio marittimo di Marina di Camerota agli ordini del comandante Antonio De Santis. I militari della Guardia Costiera hanno dovuto lavorare non poco prima di bloccare alcuni pescatori, che in barba alle vigenti normative avevano riempito illecitamente le proprie imbarcazioni di reti del tipo "ferrettare". Si tratta di reti con maglie più piccole delle spadare ma che non devono superare i 2.500 metri di lunghezza.  I pescatori ne calano spesso di più lunghe sperando di bypassare i controlli. Ma non è stato il caso di Camerota dove i militari, diretti a livello territoriale dal tenente di vascello Santo Altavilla, hanno perquisito una decina di pescherecci. Quattro le imbarcazioni multate per aver a bordo reti in eccedenza. Insomma un maxi-sequestro senza precedenti nella zona. L’operazione ha preso il via l’altro ieri con l’ausilio di numerose pattuglie via terra e con l’utilizzo della motovedetta Sar 814. Il blitz è scattato nel porto di Camerota dove i guardacoste hanno sequestrato il maggior quantitativo di reti.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©