Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pesca, le produzioni ittiche dominicane verso il mercato comunitario


Pesca, le produzioni ittiche dominicane verso il mercato comunitario
26/01/2011, 15:01

Si aprono oggi a Santo Domingo i lavori del workshop internazionale “L’esportazione di prodotti ittici nell’Unione europea: opportunità, condizioni e requisiti di certificazione”, previsto nell’ambito del progetto ISEC, finanziato dall’Unione europea, che vede Lega Pesca impegnata in un partenariato pubblico-privato con la Camera di Commercio Italia-Repubblica Dominicana (organismo capofila), Halieus (struttura di riferimento per la cooperazione internazionale dell’Associazione), Codopesca (autorità governativa competente per i prodotti ittici della Repubblica Dominicana), Adoa (Associazione dominicana Acquacoltori) e Ina (Industria nazionale agro-ittica della Repubblica Dominicana).

L’evento internazionale, in programma oggi e domani presso il Dominican Fiesta Hotel, vede la partecipazione delle più alte cariche del Governo dominicano: Josè Izquierdo, ministro dell’Industria e commercio, Ligia Amado De Cardona, ministro dell’Istruzione superiore, scienza e tecnologia, e Salvador Jiménez, ministro dell’Agricoltura. L’iniziativa mira a focalizzare l’attenzione sulle opportunità derivanti dalla esportazione delle produzioni ittiche dominicane in Ue nonché sulla regolamentazione europea in materia di qualità e sicurezza alimentare.

Lega Pesca mette a disposizione del Governo dominicano i propri tecnici ed esperti impegnati, in questa fase iniziale, a realizzare una prima radiografia della filiera ittica del Paese mirata a definire le linee guida di “capacity building” e la costruzione di un Piano Strategico sulle potenzialità e sviluppo delle piccole e medie imprese nel settore della pesca e dell’acquacoltura. Nell’ambito del progetto, che si concluderà a settembre 2011, Lega Pesca e Halieus (la Ong di Lega pesca) trasferiscono, quindi, il proprio know how per contribuire alla formazione degli operatori per l’attività di export dei prodotti ittici sui temi della legislazione comunitaria, della tutela igienico-sanitaria, della compatibilità. “Nel fare questo – sottolinea Ettore Ianì, presidente Lega Pesca - in coerenza con la solida tradizione di Lega Pesca, tenderemo a rimarcare ancora una volta la necessità della trasparenza, della tutela ambientale, della responsabilità e della pesca compatibile, per contribuire a scongiurare il pericolo che si ripetano gli stessi errori legati al sovrasfruttamento indiscriminato delle risorse e all’alterazione dell’ecosistema marino che sono causa di sofferenza per il settore di casa nostra”.



Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©