Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato anche un funzionare dell'Asl

Pescara: cinque persone in manette per corruzione


Pescara: cinque persone in manette per corruzione
15/03/2010, 23:03

PESCARA - Ancora un caso di grave corruzione, con 5 uomini arrestati grazie ad un'indagine avviata dalla Procura di Pescare per far chiarezza su alcune irregolarità riscontrate nella ristrutturazione di una palazzina dell'ospedale della città. Gli ammanettati più "illustri" sono un funzionario della Asl pescarese ed un imprenditore di Foggia. Per loro e per gli altri tre fermati pendono le accuse di corruzione aggravata, truffa aggravata e falso.
La magistratura ha fatto scattare gli ordini di cattura per  Franco D'Intino, 59 anni, funzionario della Asl e responsabile unico dei lavori finiti nel mirino dei pm; Giuliano Piancone, 56 anni, imprenditore della provincia di Foggia e Giacomo Piscitelli, 58 anni, di Barletta, responsabile del cantiere e dipendente di Piancone. Agli arresti domiciliari sono finiti  i due direttori del lavoro per l'appalto illegalmente gestito:  Alfonso Colliva,51enne di Pescara e Damiana Bugiani, 52 anni e concittadina di Colliva.
L'inchiesta è scattata lo scorso ottobre, a seguito di alcuni lavori commissionati, pagati ma mai effettuati. Quando venne concesso (era il 2007) l'appalto costituità un affare da 3 milioni di euro e doveva permettere la messa in sicurezza  del polo materno-infantile dell'ospedale di Pescara.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©