Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'accusa è di manifestazione non autorizzata

Pescara: organizza protesta tramite Facebook, denunciato


Pescara: organizza protesta tramite Facebook, denunciato
22/09/2011, 14:09

PESCARA - Il consigliere regionale dell'Abruzzo Maurizio Acerbo, eletto nelle file di Rifondazione Comunista, è stato denuncito per "manifestazione non autorizzata". La particolarità di questa denuncia è stata che è riferita ad una manifestazione organizzata via Facebook. Acerbo aveva lanciato l'iniziativa da alcuni giorni di riunirsi davanti all'ingresso dell'edificio dove si svolgeva MIss Gran Prix (finale regionale per Miss Italia dell'anno prossimo) e Mister Italia. Questo per protestare contro la presenza, come prsidente di giuria, di Emilio Fede.
Alla fine, erano circa duecento persone, con uno striscione ("Vergogna"), un po' di cori contro il direttore del TG4 e l'accensione di un paio di bengala. Insomma, niente di particolare. Nonostante questo è scattata la denuncia contro il consigliere di sinistra, e lo stesso Emilio Fede ha minacciato una denuncia-querela, quando ha spiegato la sua versione dei fatti all'interno del suo telegiornale.
La versione di Acerbo è molto semplice: non è opportuno che come presidente della giuria di un'attività finanziata dalla Regione sia chiamata una persona che è indagata per favoreggiamento della prostituzione e che in almeno una occasione (quella di Karima El Marough, alias Ruby Rubacuori) "pescò", secondo l'accusa dei Pm di Milano, proprio ad un concorso di bellezza in Sicilia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©