Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Eseguite nove misure cautelari e sequestrati

Pescara, sesso e prostituzione in centro massaggi cinese


Pescara, sesso e prostituzione in centro massaggi cinese
26/06/2013, 20:06

PESCARA – Un centro massaggi trasformato in locali a luci rosse. È accaduto a Montesilvano, in provincia di Pescara, dove i militari dell’arma – dopo una maxi operazione – hanno eseguito nove misure cautelari e il sequestro di cinque attività ufficialmente destinate a praticare massaggi ma trasformate dalle donne cinesi in veri e propri locali  hard. Gli indagati sono accusati di esercizio di casa d'appuntamenti e favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. A far scattare la maxi operazione sono stati due esposti: uno da parte di una donna che, insospettita dal comportamento del marito che si recava spesso in questo centro di massaggi per il mal di schiena, ha svolto un’indagine privata scoprendo l’amara verità e un altro da un anziano signore che   pensando di risparmiare sulle terapie cinesi, si è reso conto di avere a che fare con prostitute.  Naturalmente nessuna ricevuta fiscale rilasciata ai clienti, per un giro d'affari stimato in un milione di euro.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©