Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Le dichiarazioni di Fadil considerate attendibili

Pg Cassazione: confermare le condanne per Fede e Minetti nel "Ruby-bis"


Pg Cassazione: confermare le condanne per Fede e Minetti nel 'Ruby-bis'
11/04/2019, 18:10

ROMA - Si è aperto, presso la Corte di Cassazione, il processo denominato "Ruby-bis", che vede l'ex direttore del Tg4 Emilio Fede e l'ex consigliera regionale di Forza Italia Nicole Minetti (il terzo imputato, Lele Mora, non ha fatto ricorso) condannati in primo e secondo grado per sfruttamento della prostituzione. I due sono accusati di aver procurato ragazze "compiacenti" alle cene di Arcore con Silvio Berlusconi. 

Secondo il Procuratore generale presso la Cassazione, le condanne vanno confermate, in quanto l'impianto accusatorio è inattaccabile. Anche le dichiarazioni di Imane Fadil - la modella morta a marzo per un sospetto caso di avvelenamento - sono considerate attendibili. 

In secondo grado fede venne condannato a 4 anni e 7 mesi e la Minetti a 2 anni e 10 mesi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©