Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Respinta la richiesta dei difensori dell'imputato

PG Cassazione: sì all'arresto di Cosentino


PG Cassazione: sì all'arresto di Cosentino
28/01/2010, 14:01

ROMA - Il Procuratore Generale della Cassazione, Vito Monetti, ha chiesto che venga confermata la richiesta di arresto per il Sottosegretario all'economia Nicola Cosentino. Questa la richiesta presentata oggi, dove davanti alla Suprema Corte si discute del ricorso dei difensori di Cosentino contro la richiesta di custodia cautelare in carcere firmato dal Gip di Napoli lo scorso 7 novembre.
L'atto per ora è poco più di una formalità, dato che Cosentino gode della protezione che gli è stata data dalla Camera dei Deputati, negando l'autorizzazione a procedere alla magistratura. Ma contemporaneamente questo vincola molto il deputato del Pdl, che deve restare deputato fino a che il processo non si farà o fino a che non cadranno le motivazioni che hanno spinto il Pm a presentare la richiesta di arresto e il Gip ad autorizzare l'atto. Invece i difensori esprimono la certezza di una sentenza a loro favorevole: "Siamo sicuri che tutta la vicenda si sarà chiarita e che Cosentino non avrà nulla da temere nemmeno nell'ipotesi in cui, un domani, non fosse più parlamentare".
La sentenza della Corte di Cassazione è attesa per oggi o al più domani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©