Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rischiano di inquinare la falda acquifera

Piacenza: rubano gasolio, creano disastro ambientale


Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
19/10/2016, 10:59

PIACENZA - E' iniziato come un semplice furto, ma è diventato un disastro ambientale. Nella notte alcune persone hanno deciso di rubare gasolio da una conduttura Eni alle porte di Piacenza. Per questo hanno scavato in aperta campagna in un tratto dove la conduttura corre ad una profondità relativamente bassa; dopo di che hanno bucato la conduttura, forse per mettere una specie di rubinetto. Ma in quel punto il gasolio viaggia sotto forte pressione ed evidentemente non avevano i mezzi per sistemare il rubinetto. Così hanno lasciato che migliaia di litri di gasolio si sversassero nel terreno e sono andati via. 

L'allarme è scattato poco dopo le 4, quando i tecnici dell'Eni hanno notato un calo di pressione nelle condutture. Immediatamente sono stati allertati Polizia, Carabinieri e vigili del fuoco, mentre tecnici dell'Eni e tecnici dell'Arpae sono sul posto per limitare l'inquinamento. Il rischio è che se si sversa troppo gasolio, il terreno possa farlo sprofondare fino a raggiungere la falda acquifera, contaminando così l'acqua usata dagli abitanti della zona. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©