Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Il sindacato: “Formulato senza incontro tra le parti”

Piano Ospedaliero campano, perplessità dalla Cgil


.

Piano Ospedaliero campano, perplessità dalla Cgil
28/07/2010, 14:07

NAPOLI – Il nuovo Piano Ospedaliero della Campania, approvato la settimana scorsa dal ministro Fazio, “genera forti perplessità” nel sindacato sulla sua “efficacia e praticabilità”, visto che per la sua formulazione non c’è stato confronto con i professionisti, le parti sociali e le associazioni degli utenti. Incontro che, tra l’altro, era stato chiesto in diverse occasioni. La denuncia parte dalla Cgil Campania.
Il piano, ha spiegato Teresa Granato, segretaria regionale del sindacato, “prevede una aziendalizzazione con lo scorporo di alcuni presìdi ospedalieri dalle Aziende sanitarie”. «Rispetto alla fissazione di 100 posti letto per pubblico e privato - ha aggiunto - abolisce immotivatamente questo tetto per i privati, che così risultano non solo favoriti, ma esclusi dall'impianto di riorganizzazione». «Il piano - ha ricordato il segretario generale della Cgil Campania, Michele Gravano - non interviene con sufficiente efficacia sulla rete riabilitativa, lasciandola territorio privilegiato del privato». Il documento approntato dal governo regionale, «risulta comunque soddisfacente in relazione al sistema di emergenza, perchè sceglie con attenzione gli interventi su ictus, infarto, politraumi, così come è interessante nella proposizione delle strutture funzionali per la salute, senza tuttavia precisare dove e come allocarle».
«Il piano - ha concluso la Granato - prevede modalità difformi di riorganizzazione rispetto alle caratteristiche morfologiche nella regione, a discapito delle aree interne di Avellino, Benevento e Salerno. Rimane comunque vago sia sul ruolo dei Policlinici universitari, che, ciò che è più preoccupante, sul piano di integrazione e territorializzazione dei servizi, lasciando indeterminato il fattore cruciale di modernizzazione del sistema: l'integrazione socio-sanitaria».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©