Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pianura, arresto per spaccio e dentenzione di armi


Pianura, arresto per spaccio e dentenzione di armi
20/06/2011, 10:06

Ieri sera, gli agenti del Commissariato di Polizia “Pianura”, hanno arrestato A.C., 28enne napoletano, per il reato di detenzione illegale di due pistole e del relativo munizionamento.

Il 28enne, più volte denunciato per detenzione illegale di cartucce per fucili da caccia, lo scorso febbraio era stato arrestato per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Gli era stata poi concessa la detenzione domiciliare.

Ieri pomeriggio, i poliziotti si sono pertanto recati al suo domicilio di Via Comunale, situato in un parco delimitato da quattro palazzine popolari denominato il “Quadrilatero”, per un controllo di rito. Il luogo, nota piazza di spaccio, è stato spesso teatro di numerosi sequestri di sostanze stupefacenti.

Giunti sul posto, gli agenti hanno casualmente scoperto, ben occultato sul muro di recinzione, un cavetto che portava ad una microtelecamera. Nell’opposta direzione, lo stesso arrivava sino al portone che conduce all’appartamento di Calone.

Insospettiti, gli agenti hanno quindi fatto visita al 28enne e considerando che in passato nel vano dei contatori dell’energia elettrica del suo portone d’ingresso, erano state spesso rinvenute discrete quantità di sostanza stupefacente, hanno chiesto chi ne avesse la custodia per effettuare un controllo. Calone ha spontaneamente fornito la chiave, ma durante l’ispezione del luogo hanno trovato nelle adiacenze una piccola porta di ferro di cui solo Calone possedeva le chiavi. Entrati all’interno del piccolo locale, all’interno di un’intercapedine maldestramente celata da mattoni, hanno rinvenuto 50 cartucce Luger 9X21. Sotto una botola poco distante, hanno inoltre trovato una pistola Luger 9X21 con matricola abrasa e con 14 cartucce inserite più altre sei ed un’altra pistola, una P38 con sei cartucce. Le armi erano in perfetto stato di efficienza e pronte per essere utilizzate e questo nonostante il forte grado di umidità del luogo.

In considerazione di quanto rinvenuto e del fatto che il luogo era nelle sue sole disponibilità, l'uomo è stato pertanto arrestato e subito condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©