Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pianura, babyrapinatore evade dai domiciliari: condannato a 6 mesi di reclusione


Pianura, babyrapinatore evade dai domiciliari: condannato a 6 mesi di reclusione
30/04/2012, 14:04

Era stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in sostituzione della misura cautelare del carcere, in quanto facente parte di una baby-gang di rapinatori che, con la tecnica del “branco” s’impossessavano di scooter e telefoni cellulari, appartenenti a giovani vittime nel quartiere Fuorigrotta.

Identificato ed arrestato, il 7 febbraio scorso, dagli agenti della sezione antirapina Squadra Mobile,il 18enne  stava scontando la pena presso la sua abitazione di Via Comunale a Pianura.

Gli agenti del Commissariato di Polizia “Pianura”, nell’ambito di controlli a persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, nella serata di sabato, si sono recati presso l’abitazione del giovane, costatandone l’assenza ingiustificata. Nel mentre i poliziotti stavano per andar via, l’hanno notato uscire da un appartamento vicino abitato, tra l’altro, da individui con pregiudizi penali. Il 18enne è stato arrestato per il reato di evasione e, stamani, processato con rito per direttissima, è stato condannato alla pena di mesi 6 di reclusione, con il ripristino degli arresti domiciliari. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©