Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna è una marocchina di 50 anni

Picchiò il figlio: resta in galera e le viene tolta la potestà genitoriale


Picchiò il figlio: resta in galera e le viene tolta la potestà genitoriale
12/02/2010, 11:02

ROMA - Il Gip di Roma ha confermato la custodia cautelare in carcere per la donna marocchina di 50 anni arrestata due giorni fa per avere picchiato a sangue il figlio fino a ridurlo in gravi condizioni lo scorso 2 febbraio. Adesso dovrà restare nel carcere di Civitavecchia finchè non scadranno i 6 mesi di legge o finchè non ci sarà il processo.
Nel frattempo il Tribunale dei minorenni di Roma ha sospeso per decreto la potestà genitoriale di entrambi i genitori adottivi e ha disposto che il bambino, una volta uscito dall'ospedale, sia affidato ai servizi sociali di Viterbo. Proibito anche qualsiasi incontro con quelli che a questo punto sono gli ex genitori adottivi. Nominato anche un curatore speciale, in attesa di valutare cosa ne sarà di questo bambino.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©