Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Troppo gravi le ferite riportate nell'incidente aereo

Pietro Taricone non ha resistito, morto nella notte


.

Pietro Taricone non ha resistito, morto nella notte
29/06/2010, 07:06

TERNI - Pietro Taricone non ce l'ha fatta: le ferite riportate erano troppo gravi ed è morto della notte. L'ex star del Grande Fratello aveva avuto un grave incidente nella giornata di lunedì, lanciandosi col paracadute. Un colpo di aria aveva sgonfiato parte della calotta, attorcigliando le corde del paracadute e facendolo precipitare a velocitùà eccessiva. La compagna, Kasia Smutniak, che si era lanciata dietro di lui, è stata impotente testimone della tragedia. Immediatamente è stata chiamata l'ambulanza che l'ha portato all'ospedale di Terni, dove è stato sottoposto ad una operazione chirurgica d'urgenza, per frenare la grave emorragia interna che si era creata e per ridurre le numerose fratture alle gambe, al bacino e alla testa. L'operazione è durata 9 ore ed è riuscita a contenere l'emorragia, anche se la prognosi era rimasta riservata. Poi nella notte ci sono state improvvise complicazioni e il ragazzo è morto, senza che nessun medico o nessuna cura potesse impedirlo.
Fino all'ultimo è rimasta vicino a lui la Smutniak, insieme ai parenti più stretti della coppia
.
La cosa singolare è che un incidente simile capitò alla compagna di Taricone 6 mesi fa: durante un lancio non le si aprì il paracadute. Ma in quel caso le cose andarono meglio, perchè ci fu il tempo di aprire il paracadute di emergenza e quindi, se si escludono alcuni attimi di terrore, le cose andarono bene

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©