Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Polemiche sulla manutenzione del bene archeologico

Pioggia causa cedimento pavimentazione degli scavi di Pompei


.

Pioggia causa cedimento pavimentazione degli scavi di Pompei
13/04/2010, 13:04


POMPEI - Quindici profondi centimetri. Di tanto ha ceduto un tratto di strada di Via del Foro, a Pompei. Uno sprofondamento imprevisto, dovuto con tutta probabilità alle forti piogge degli ultimi due giorni. Un danno, quello di via del Foro, che colpisce una delle strade più antiche e centrali degli Scavi archeologici pompeiani. I custodi degli Scavi, appena accortisi dell’incidente, hanno immediatamente avvisato la Direzione. La rientranza è apparsa subito abbastanza ampia e profonda da causare problemi ai passanti. Immediatamente l’area è stata interamente transennata, per evitare pericoli gravi. Notoriamente, infatti, via del Foro è una via molto frequentata dai turisti, in quanto concede buona visibilità di bellezze come le Terme del Foro, l’Arco Onorario ed il Tempio della Fortuna Augusta. Intanto lo stato di conservazione dei ruderi dell’antica città di Pompei è sorvegliato a vista dagli esperti della direzione locale del Ministero dei Beni archeologici, che ora interpretano casi del genere come un campanello d’allarme. E di allarme non c’è né stato, purtroppo, uno solo. Poche settimane fa, era stata la volta della caduta di un muro nei pressi della Casa dei Casti Amanti, altro luogo storico degli scavi. Allora, come oggi, la causa del cedimento fu immediatamente ricondotta a problemi di smottamento del terreno dovuto alla pioggia. Ma dopo il caso di via del Foro, le ombre sulla scarsa manutenzione del bene patrimonio dell’Unesco si infittiscono. Dal Comune già promettono accertamenti più approfonditi sul caso, che, presumibilmente, partiranno nei prossimi giorni.
 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©