Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rogo di sterpaglia e poi una densa nuvola nera

Pioggia di cenere su Roma: in fiamme Monte Ciocci


Pioggia di cenere su Roma: in fiamme Monte Ciocci
31/07/2012, 11:03

ROMA - Pioggia di cenere sulla Capitale, il cui tramonto ieri è stato dir poco insolito: un tramonto di fuoco, con un insopportabile odore di bruciato a coprire l’aria. Da piazza Cavour era visibile una densa nuvola nera: un incendio di sterpaglia tra i quartieri Trionfale e Monte Mario, infatti, ha provocato una sorta di “pioggia di cenere”, arrivata a coprire anche le strade del centro capitolino per il forte vento. Ad essere investita dalle fiamme è la collina di Monte Ciocci, sulla quale si trovano anche alcune case. Nello specifico l’incendio, iniziato ieri intorno alle 19:30 e inizialmente circoscritto, ma poi allargatosi per centinaia di metri lungo la collina, ha avuto luogo a Roma Nord, in zona Piazzale Ammiraglio Bergamini, nel quartiere Trionfale. La gente è scesa in strada in preda alla paura: alcuni residenti, vedendo la situazione, hanno preferito abbandonare le loro abitazioni.

Già si fanno le prime ipotesi sulle cause del disastro. A quanto pare l’incendio sarebbe stato scatenato da un petardo lanciato nel sottobosco della villa di via Domizia Lucilla, che nella parte bassa confina con il parco di Monte Ciocci. La cenere è caduta su molte zone della città. Intanto sul fatto sono scoppiate le prime polemiche perché alcuni residenti nella zona di Monte Ciocci affermano che le fiamme sono scoppiate intorno alle 19, ma per circa mezz’ora non c’è stato nessun intervento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©