Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La prima udienza è stata fissata il 23 marzo

Pirateria, assalto alla Montecristo: a processo 9 somali

Gli imputati rischiano 20 anni di reclusione

Pirateria, assalto alla Montecristo: a processo 9 somali
20/02/2012, 19:02

ROMA – Per la prima volta in Italia si terrà un processo ai pirati del mare. Si tratta dei 9 pirati somali che lo scorso 10 ottobre abbordarono, nel golfo di Aden, la nave portacontainer “Montecristo”, sequestrando le 23 persone a bordo, tra cui 7 italiani. I reati contestati sono quelli di pirateria, sequestro di persona a scopo di terrorismo, violazione della legge sulle armi e danneggiamento, mentre la prima udienza è stata fissata per il prossimo 23 marzo. Gli imputati rischiano 20 anni di reclusione. È stato il pm Francesco Scavo a chiedere e ottenere dal gip Valerio Savio il giudizio immediato, che consente di saltare la fase dell’udienza preliminare.
A catturare gli aggressori fu un comando inglese, che bloccò i pirati trasportandoli poi in Italia, dove sono tuttora detenuti in carcere. Gli accertamenti hanno determinato il processo in Corte d’Assise per 9 degli arrestati, il rinvio a giudizio di altri 4, che sono all’esame del Tribunale dei minori a causa della loro età,e il proscioglimento di altri due dei fermati, pakistani, risultati estranei all’aggressione. L’assalto avvenne la mattina del 10 ottobre: a compierlo un gruppo di componenti della frangia terroristica “Al Shabaab”, che si impadronirono della nave, sparando diversi colpi di arma da fuoco.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©