Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Pirateria audiovisiva e scommesse illegali: doppio sequestro della guardia di finanza di Scafati


Pirateria audiovisiva e scommesse illegali: doppio sequestro della guardia di finanza di Scafati
28/09/2012, 10:20

Irruzione nella notte dei baschi verdi della Compagnia di Scafati, nell’ambito dell’intensificazione delle attività quotidiane finalizzate al controllo economico del territorio. I finanzieri  hanno effettuato due distinti interventi operativi volti alla tutela del diritto d’autore e dello sfruttamento economico dei brevetti, marchi ed altri diritti di privativa industriale, ed al rispetto della normativa inerente ai giochi e alle scommesse, oggetto di Monopolio statale.

All’esito di un controllo effettuato presso un’attività commerciale di San Marzano sul Sarno (SA), esercente il commercio di ricambi, accessori, software e giochi vari per personal computer e consolle, esteso successivamente mediante perquisizione domiciliare anche all’abitazione del titolare, i militari hanno sottoposto a sequestro 700 supporti magnetici contenenti giochi per Play Station, Xbox 360 e Nintendo WII, un personal computer contenente i file da copiare e le copertine dei giochi, nonché due masterizzatori utilizzati per la duplicazione.   

Per quanto concerne il settore delle scommesse abusive, l’attività operativa ha interessato un’agenzia sempre di San Marzano sul Sarno (SA), recante l’insegna di un bookmaker estero con sede in Malta, non abilitato ad esercitare la raccolta di scommesse sportive sul territorio, anche se attraverso l’opera di cittadini italiani.

I militari, nell’occasione, hanno sottoposto a sequestro il locale commerciale, dove ufficialmente si esercitava l’attività di internt-point, unitamente a tutte le attrezzature rinvenute al suo interno, tra cui 2 postazioni con personal computer ed una stampante termica, utilizzati per l’illecita attività, denunciando, nel contempo, anche un giocatore che aveva scommesso nell’agenzia abusiva.

I titolari delle due attività commerciali sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore (SA), rispettivamente per violazione alla legge n. 633 del 1941,posta a tutela del diritto d’autore, ed alla legge n. 401 del 1989, che punisce l’esercizio abusivo delle attività connesse ai giochi ed alle scommesse.

Il bilancio delle operazioni condotte dai militari della Guardia di Finanza, oltre ad essere l’ennesima conferma della cura con cui il Corpo procede al controllo economico del territorio, sottolinea la costante attenzione posta dalle Fiamme Gialle per la tutela dei soggetti economici regolarmente esercitanti tali tipologie di attività, nei confronti dei quali, tali fenomeni illeciti, si riverberano sotto forma di danno economico scaturente dalla distorsione del mercato così originata.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©