Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Piscina per disabili ad Ischia, protesta con sciopero della fame


Piscina per disabili ad Ischia, protesta con sciopero della fame
23/10/2012, 14:58

L’”Associazione Disabili Isola d’Ischia” presieduta da Rosa Iacono, da stamattina è in mobilitazione permanente per chiedere e ottenere dall’Amministrazione comunale in carica il proseguimento dei lavori di realizzazione della piscina per disabili. All’ingresso del Municipio di Ischia da ore è in corso di svolgimento una manifestazione di protesta a cui partecipano cittadini e operatori del settore, iniziativa che sta anche richiamando l’attenzione di tantissimi turisti. Rosa Iacono che ha iniziato lo sciopero della fame annunciando che lo porterà avanti sino a quando non si avrà certezza della ripresa dei lavori per la realizzazione della piscina per disabili, ha denunciato anche il mancato abbattimento delle barriere architettoniche. A riguardo della mancata rimozione delle barriere architettoniche, non possiamo non ricordare un episodio a dir poco scandaloso di cui si è resa responsabile tre anni fa l’attuale amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giosi Ferrandino che in via Edgardo Cortese, in pieno centro storico, fece collocare i nuovi pali della pubblica illuminazione proprio sugli scivoli per disabili. Una vergogna sociale ed un’umiliazione per il diritto alla mobilità dei diversamente abili che nonostante le vibrate proteste della società civile continuano a far brutta mostra di se nel cuore del centro storico ischitano: che vergogna!!! Sindaco Ferrandino e amministratori tutti, pensate sia giunta l’ora di rispettare almeno i disabili o no? Pensate sia giunto il momento di abbattere le barriere architettoniche almeno sui marciapiedi e di portare a termini i lavori della piscina per disabili?

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©