Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il blitz della polizia

Pizzo a commercianti, due arresti a Napoli

Sorpresi ad intascare il denaro al corso Umberto

Pizzo a commercianti, due arresti a Napoli
29/12/2010, 09:12


NAPOLI - Il tono minaccioso e l’atteggiamento spavaldo, assunto da due giovani stamani, ha insospettito non poco, gli agenti del Commissariato di Polizia “San Ferdinando” che, in transito al Corso Umberto, sono intervenuti mentre due estorsori stavano intascando delle banconote. I poliziotti, avendo notato i due giovani e, soprattutto avendo intuito le intenzioni, hanno deciso di pedinarli e, giunti all’incrocio con Via Santa Candida, hanno assistito come avvicinavano un operatore commerciale.I due, infatti, a voce alta, hanno chiesto a chi appartenessero i 2 espositori esterni all’esercizio commerciale, preposti alla vendita di scarpe. La domanda era subordinata al pagamento di 10 euro per ogni espositore, giustificando la richiesta che tali soldi erano per i “carcerati”. Il povero commerciante di turno, per evitare ulteriori seccature, ha dato loro una banconota da 10 euro rientrando nel proprio esercizio commerciale, ma i due, non soddisfatti, chiedevano il doppio. Essendosi concretizzato il reato di estorsione, i poliziotti hanno bloccato Emanuele VIRENTE e Luciano RIPPA, rispettivamente di 25 e 26 anni, arrestandoli per il reato, in concorso tra loro, di estorsione. Gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, indosso ai due arrestati, la somma complessiva di 810 euro in banconote di vario taglio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©