Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Pm Guariniello: vietato l'uso delle sigarette elettroniche in luoghi pubblici


Pm Guariniello: vietato l'uso delle sigarette elettroniche in luoghi pubblici
26/01/2013, 13:43

TORNIO – Raffaele Guariniello, pm di Tornino, ha chiesto al Ministero della Salute che venga impedito l’uso delle sigarette elettroniche nei luoghi pubblici, proprio come vale per le sigarette classiche. Infatti, secondo il pm “Alla luce delle ultime scoperte e delle indagini tuttora in corso, la norma sul divieto di fumo in bar e ristoranti dovrebbe essere estesa anche a questi apparecchi”.

La richiesta di Guariniello fa seguito alla legge già fissata dal Sindaco di Lomazzo, Gianni Rusconi, il quale ha impedito l’uso delle tecnosigarette nei locali pubblici, entro i confini del suo Comune.

Alcune settimane fa è partita un’inchiesta sui probabili danni di questi dispositivi, in seguito al sequestro, da parte dei carabinieri del nucleo antisofisticazione, di alcune confezioni di ricariche vendute in edicola. L’istituto di superiore di Sanità ha esaminato le sigarette e non esclude la possibilità che queste possano essere nocive. In una nota pubblicata dall’Iss si legge “Le sigarette elettroniche con nicotina presentano potenziali livelli di assunzione della sostanza per i quali non è possibile escludere rischi per la salute, in particolare per i giovani. Si ritiene che tali effetti dannosi vadano comunicati ai consumatori con apposita dicitura sulle confezioni”.

È stato infatti dimostrato che chi fuma le sigarette elettroniche, l’assunzione giornaliera di nicotina risulta superiore al limite di 0.0008 mg/kg, fissato dall’autorità europea per la sicurezza alimentare.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©