Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Dall'America risultati poco soddisfacenti

Poche donne assumono la cardioaspirina come dovrebbero


Poche donne assumono la cardioaspirina come dovrebbero
10/04/2012, 20:04

Meno della metà delle donne che dovrebbero assumere la Cardioaspirina lo fanno davvero. Questo lo sconcertante risultato di un’indagine americana che ha coinvolto circa 130 organizzazioni sanitarie. I risultati giungono da un questionario online sulla valutazione del rischio cardiovascolare: all’inchiesta, disponibile sui siti delle organizzazioni sanitarie e centri di ricerca che hanno collaborato, e aperta a chiunque volesse partecipare, hanno preso parte circa 200 mila donne. Tra quelle cui era stato raccomandato l’uso di cardioaspirina all’interno del campione, solo una percentuale tra il 41 e il 48 per cento affermava di assumere effettivamente il farmaco giornaliero. Le percentuali più alte si sono registrate tra le donne con familiarità per le cardiopatie o che sapevano di avere il colesterolo alto. Le malattie dell’apparato circolatorio sono la prima causa di morte per le donne, le Linee Guida internazionali raccomandino l’uso della cardioaspirina anche a scopo preventivo.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©