Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Politiche giovanili: rapporto fra legisazioni nazionali e legislazioni comunitari


Politiche giovanili: rapporto fra legisazioni nazionali e legislazioni comunitari
31/10/2009, 11:10


NAPOLI - Il rapporto fra i principi della costruzione europea e la Costituzione italiana; il quadro istituzionale dell'Unione Europea, questi i temi al centro della giornata di studi svoltasi oggi nell'ambito della "Scuola di Cittadinanza Attiva – Io penso cittadino europeo" organizzata e promossa dalla Regione Campania in corso a Napoli e frequentata da 60 giovani campani. I lavori sono stati presieduti da Giuseppe Tesauro che ha sottolineato: ''La costruziione politica e sociale dell'Europa, anche se si sono registrati e persistono delle battute d'arresto è un processo irreversibile; è un cammino dal quale non si torna indietro e che sempre di piu' alza il livello della tutela dei diritti''
La 'Scuola' riapre domani mattina alle ore 9.00, con una discussione sul tema 'L'Europa e i Giovani – Parlamentari europei a confronto, intervengono gli europarlamentari Andrea Cozzolino, Gianni Pittella, Enzo Rivellini, conclude l'assessore regionale alle Politiche giovanili Alfonsina De Felice
La 'Scuola' è una tre giorni di alta formazione, organizzata con la formula residenziale, cui partecipano 60 giovani, 22 ragazze e 38 ragazzi, selezionati con un bando fra studendi universitari, operatori degli Informagiovani, animatori dei Forum della Gioventu'.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©