Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Politiche sociali: da Napoli riparte il dialogo per il welfare


Politiche sociali: da Napoli riparte il dialogo per il welfare
23/06/2011, 16:06

Le politiche sociali vanno rilanciate a partire da Napoli: è quanto hanno chiesto gli operatori sociali del comitato Il welfare non è un lusso che questa mattina hanno manifestato a Napoli in concomitanza con la giornata di mobilitazione nazionale promossa a Roma dal Forum del Terzo Settore e dalla campagna I diritti alzano la voce. Radunatisi a piazza Municipio, gli operatori del movimento napoletano sono stati ricevuti in delegazione dal neo-assessore alle Politiche Sociali Sergio D’Angelo e dal commissario regionale ad acta per il piano sociale di zona Luigi Di Marco. Subito dopo la delegazione è stata ricevuta dall’assessore all’Assistenza sociale della Regione Campania Ermanno Russo e dal responsabile di area Antonio Oddati. Il commissario ha spiegato ai rappresentanti delle organizzazioni sociali che entro la fine di settembre saranno effettuate tutte le verifiche sulle presunte irregolarità del Comune di Napoli nell’erogazione dei finanziamenti previsti dal Piano sociale di zona (annualità 2009 e 2010) con l’obiettivo di sbloccarli subito dopo.

L’assessore D’Angelo ha affermato che sta verificando le condizioni per chiudere un accordo tra il Comune di Napoli e un pool di banche per ottenere, entro il prossimo mese, anticipazioni finanziarie per l’importo complessivo di circa 25 milioni di euro, a favore delle organizzazioni del terzo settore che vantano crediti verso l’amministrazione comunale. L’assessore sta anche studiando un programma di rientro di tutto il debito verso cooperative e associazioni e verificando possibili forme di collaborazione con la Fondazione con il Sud che permetterebbe alle organizzazioni sociali di ammortizzare gli oneri derivanti dai prestiti bancari.

Positivo l’incontro anche con l’assessore regionale Ermanno Russo che ha confermato l’impegno preso qualche giorno fa con l’assessore D’Angelo, di istituire una cabina di regia per destinare risorse e servizi aggiuntivi al Comune di Napoli. L’assessore si è impegnato anche a istituire un tavolo di confronto tecnico con il terzo settore entro una settimana sia per affrontare la questione dei ritardi nei pagamenti che per verificare la possibilità di nuove e più stabili prospettive per il welfare campano. L’assessore Russo ha inoltre annunciato lo sblocco imminente di risorse per gli ambiti sociali della Campania e che la Regione metterà a diposizione un fondo di garanzia di 25milioni di euro per facilitare l’accesso al credito delle imprese sociali.

Il comitato Il welfare non è un lusso si dichiara soddisfatto degli esiti degli incontri ma annuncia che la mobilitazione continua e che nelle prossime settimane vigilerà affinché siano rispettati gli accordi presi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©