Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Politiche sociali: torna a mobilitarsi il comitato "Il welfare non è un lusso"


Politiche sociali: torna a mobilitarsi il comitato 'Il welfare non è un lusso'
17/11/2010, 13:11


NAPOLI - Dopo la sesta, mancata approvazione in consiglio comunale del Piano Sociale di zona, il comitato "Il welfare non è un lusso" annuncia una nuova mobilitazione, promuovendo per giovedì 18 novembre 2010 alle ore 10.00 un sit in davanti alla sede della Prefettura di Napoli, in piazza del Plebiscito. Le organizzazioni aderenti al comitato chiedono il rispetto degli impegni presi del Comune di Napoli e dalla Regione Campania dopo la manifestazione dello scorso 14 ottobre: tra questi, il rientro del debito con associazioni e cooperative sociali, la riduzione dei tagli alla spesa sociale e il sostegno del lavoro sociale.
«Il Piano sociale di zona – spiega il portavoce del comitato, Sergio D’Angelo – è il documento di cui tutti i Comuni si devono dotare per programmare le risposte in termini di servizi sociali e socio assistenziali ai cittadini e alle famiglie».
«Da sei sedute – conclude D’Angelo - il consiglio comunale di Napoli non è in grado di approvarlo, arenandosi su uno sterile dibattito politico. Noi non siamo disponibili ad assistere indifferenti alla scomparsa del welfare e per questo torniamo a sollecitare le istituzioni a ritrovare il senso profondo del loro agire e la lucidità necessaria per evitare che le politiche sociali diventino terreno di scontro politico, perché esse devono rispondere a un interesse generale della collettività».
Nel corso del sit in previsto per giovedì una delegazione ha chiesto di essere ricevuta dal Prefetto di Napoli affinché faccia da intermediario per le questioni poste, mentre il comitato preannuncia che organizzerà una manifestazione regionale sul welfare il prossimo 14 dicembre a piazza del Plebiscito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©