Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Polizia arresta zio e nipote e sequestra oltre 1 quintale e mezzo di droga


Polizia arresta zio e nipote e sequestra oltre 1 quintale e mezzo di droga
16/09/2011, 17:09

Nell’ambito di una vasta operazione antidroga, nel primo pomeriggio di oggi, gli agenti del Commissariato di Polizia “San Giovanni-Barra” hanno sequestrato, all’interno di un fondo agricolo, coltivato in parte con pomodori, in Via Comunale dell’Olivo, 12 grosse piante di marijuana.

La rigogliosa piantagione, l’altezza di ogni pianta oscilla tra il metro e mezzo ed i 4 metri di altezza, per un peso di circa 1 quintale e mezzo, era coltivata da P.S. di 52 anni, di professione coltivatore diretto e dal nipote, S.S., di 36 anni.

I poliziotti, inoltre, hanno rinvenuto circa 20 kg di stupefacente già raccolto e riposto all’interno di 3 grosse ceste in plastica, sezionato al fine di procedere al processo di essiccazione, mentre altro stupefacente già essiccato era stato messo all’interno di 3 barattoli in vetro.

Indosso a P.S., gli agenti hanno sequestrato la somma di €.5.000,00 in contanti ed all’interno del suo camion, custodita in un borsello, una pistola del tipo Smith&Wesson cal.38, completa di 12 cartucce.

Nel corso della perquisizione i poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato 6 patenti in bianco, risultate rubate nel 2000 a Cuneo.

I poliziotti hanno arrestato i due uomini perché responsabili, in concorso tra loro, dei reati di coltivazione di sostanza stupefacente e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

P.S., inoltre, dovrà rispondere anche del reato di ricettazione e possesso illegale di arma e munizionamento. Saranno gli accertamenti tecnico-balistici, effettuati dalla Polizia Scientifica, ad accertare se l’arma è stata utilizzata nei recenti episodi criminosi e la reale provenienza. Gli agenti hanno condotto zio e nipote presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©