Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

POLIZIA IN PIAZZA


POLIZIA IN PIAZZA
01/12/2007, 14:12

 Decine di migliaia gli agenti di polizia, di polizia penitenziaria e i vigili del fuoco in piazza per la manifestazione di protesta organizzata dai sindacati autonomi Sap, Sappe, Sapas (il sindacato della polizia ambientale e forestale) e Conapo. ''contro l'operato del Governo in materia della sicurezza'', ''per denunciare l'assenza di risorse finanziarie per elevare gli standard di sicurezza e migliorare la qualita' della vita dei cittadini''.
Centomila a Roma, almeno 20.000 a Milano, secondo i sindacati. Al corteo di  Roma con gli agenti anche il leader centrista Casini che dice: 'avrei visto bene qui anche Berlusconi e Veltroni', e l'ex ministro di An Maurizio Gasparri:  ''un governo che costringe le forze di polizia in piazza e' politicamente morto''.
Il Cavaliere, da Palermo, commenta: 'la protesta e' la voce del popolo italiano'.  Protesta sacrosanta, il governo ha fatto poco, dice il leader della Cisl Raffaele Bonanni.

Il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, si sta ''personalmente impegnando perche' la Camera migliori gli stanziamenti per le forze dell'ordine''. E, comunque, sono stati gia' ottenuti 69 milioni in piu' nel 2008 per i fondi per gli straordinari''. E' quanto sottolinea lo stesso ministro, in una dichiarazione.
''La manifestazione  -afferma Amato - pone questioni reali, perche' le risorse finanziarie per gli uomini e i mezzi delle forze dell'ordine sono un elemento essenziale per quell'elevato livello di sicurezza che il Governo si e' impegnato a garantire ai cittadini. Il Viminale ha da tempo avviato una riorganizzazione interna per riqualificare e rendere piu' produttiva la spesa. Ma questo non puo' bastare. E la Finanziaria non potra' non tenerne conto''. Il ministro dell'Interno sottolinea, quindi, che ''i saldi per la pubblica sicurezza, dopo le modifiche approvate al Senato sul testo originario presentato dal Governo, sono senza dubbio insoddisfacenti (i fondi sono in linea con quelli della scorsa Finanziaria). Mi sto personalmente impegnando, percio' - spiega - perche' la Camera migliori gli stanziamenti per le forze dell'ordine, puntando in particolare su tre capitoli: una integrazione dei fondi per gli straordinari, piu' risorse per il rinnovo del parco mezzi, nuove assunzioni. Ringrazio in questo senso i colleghi parlamentari dell'opposizione che anche oggi hanno espresso il loro convinto intendimento di sostenermi a questo fine''. ''La manovra - continua il responsabile del Viminale - va giudicata alla fine del suo percorso parlamentare. Ed e' sicuramente un primo risultato importante l'aver ottenuto, come ha garantito ieri il relatore alla Finanziaria alla Camera, 69 milioni di euro per il ripristino dei fondi per gli straordinari per le forze di
sicurezza. Sulla questione dell'articolo 36, infine - conclude Amato - sara' garantito il massimo coinvolgimento dei sindacati sulla riorganizzazione cui si sta lavorando. Si procedera' concertando con i diretti interessati le soluzioni da adottare''. 
(Fonte:ansa.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©