Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Polizia Municipale, controlli assenteismo Napoli Servizi e vendita merce contraffatta


Polizia Municipale, controlli assenteismo Napoli Servizi e vendita merce contraffatta
14/12/2012, 13:18

  A completamento dell’attività investigativa condotta dalla Polizia Municipale, per la verifica dell’assenteismo nella Società “Napoli Servizi” dalla quale era già emerso che alcuni dipendenti, dopo aver attestato la loro presenza o averla fatta attestare impropriamente da altri, si allontanavano dal posto di servizio dedicandosi a tutt’altre attività, la Procura della Repubblica di Napoli ha disposto dunque il sequestro preventivo dei beni “per equivalente” finalizzato al recupero delle somme indebitamente percepite.

In particolare, a carico di una dipendente della “Napoli Servizi” addetta alle pulizie dell’asilo nido “San Marcellino” è stato accertato che, di mattina presto, attestava falsamente la presenza in servizio mediante rilevazione elettronica facendo effettuare tale operazione dalla figlia maggiorenne. Le indagini hanno evidenziato che la stessa, in orario di lavoro, si trovava a casa sua a dormire.

            Inoltre presso la struttura pubblica “Campo Sportivo di Napoli San Pietro a Paterno” veniva accertato che i due dipendenti della “Napoli Servizi” addetti alla custodia notturna dell’impianto, anziché svolgere il lavoro per cui venivano retribuiti, dormivano presso le rispettive abitazioni e altri dipendenti effettuavano falsamente la rilevazione elettronica della loro presenza. Il ritrovamento dei tesserini marcatempo nominativi in un armadietto accertava inequivocabilmente che l’assenza dei custodi era sistematica.

Infine al Cimitero si è riscontrato che un solo dipendente attestava elettronicamente tramite i tesserini magnetici la presenza di altri dipendenti che arrivavano in servizio più tardi. Anche in questo caso uno di questi, risultante in servizio, veniva sorpreso a dormire a casa sua.

Tutti sono stati deferiti all’ Autorità Giudiziaria.                                                                                                  

Continuano, inoltre, i controlli della Polizia Municipale sulla vendita abusiva di merce contraffatta da parte degli ambulanti.

Sono state effettuate numerose operazioni nella zona della 1° Municipalità in particolare su via Chiaia, i portici del teatro San Carlo, la stazione marittima, P.zza Trieste e Trento e P.zza Plebiscito.

Sono state sequestrate circa 500 borse, 350 cinture e decine di capi di abbigliamento contraffati di note griffe di fama internazionale. Inoltre, sono stati sequestrati alcuni centinaia di giocattoli che non recavano la conformità del marchio CE e quindi pericolosi per i bambini.

I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni e interesseranno altre municipalità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©