Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Polizia Postale in cattedra contro i rischi dell’uso incontrollato di social network


Polizia Postale in cattedra contro i rischi dell’uso incontrollato di social network
09/03/2011, 15:03

“E’ indispensabile entrare nelle scuole per informare alunni, docenti e genitori sui rischi dell’uso incontrollato dei social networks, ed in particolare Facebook e Twitter. A questo scopo è nato il progetto “Sicurezza Urbana a scuola, la mia Scuola Ras-sicura”, che rappresenta un’occasione di crescita per i giovani della nostra città finalizzata alla creazione della società del domani. Novità di questa edizione saranno proprio le lezioni degli agenti di Polizia Postale, deputati ad illustrare ai genitori i rischi connessi ad un errato utilizzo di internet e dei social networks da parte dei minori”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, che interverrà domani, giovedì 10 marzo, alle ore 11.00, alla Sala del Carroccio del Campidoglio, alla presentazione dell’iniziativa cui ha dato vita l’Associazione Culturale “Quadrifoglio”.

“Sarò lieto di partecipare alla presentazione della seconda edizione di questa iniziativa, assieme al Comandante della Polizia Municipale Angelo Giuliani e ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, per testimoniare la vicinanza mia, del Sindaco e dell’amministrazione capitolina, a tutte quelle attività centrate sul tema della sicurezza, specie quella dei più giovani. Il progetto, che quest’anno coinvolge oltre dieci scuole elementari nei vari municipi della Capitale, prende infatti vita grazie alla collaborazione dell’Assessorato alla Scuola di Roma Capitale e all’Agenzia dei giovani del Ministero della Gioventù. In calendario sono previste lezioni anche su altri temi fondamentali relativi alla sicurezza e alla legalità, come la sicurezza stradale e il bullismo e, per gli istituti che ne faranno richiesta, la violenza domestica. I corsi saranno tenuti dagli esperti della Scuola di Polizia Municipale di Roma con la collaborazione di uno psicologo. Si tratta di un evento importante, che sta crescendo e ampliandosi di anno in anno ed è destinato a raggiungere capillarmente tutte le scuole cittadine, perché educazione e prevenzione sono essenziali per costruire la sicurezza del domani”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©