Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Polizia smantella piazza di spaccio


Polizia smantella piazza di spaccio
28/02/2010, 12:02

BOSCOREALE (NA) - Brillante operazione quella condotta, nella serata di ieri, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Torre Annunziata” che ha consentito di smantellare una “piazza di spaccio”, nel Comune di Boscoreale, con il conseguente arresto di 3 pregiudicati: Carlo ARCELLA, di 18 anni, Felice IMPROTA, di 19 anni, e Pasquale GIGANTE, di 40 anni, tutti responsabili del reato, in concorso tra loro, di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
I poliziotti, infatti, dopo aver individuato l’appartamento di ARCELLA, ove era sorta una fiorente attività di spaccio, hanno atteso il momento propizio per intervenire, cogliendo tutti di sorpresa.
Con un abile stratagemma, gli agenti sono entrati in uno stabile in Via Promiscua e, dopo aver notato una persona che s’introduceva in un appartamento del primo piano, hanno atteso che questi ne uscisse.
All’apertura della porta, infatti, i poliziotti prontamente sono discesi dal secondo piano, ove si erano nascosti, e hanno fatto irruzione nell’appartamento sorprendendo i tre e bloccando, contemporaneamente, l’acquirente, trovato in possesso di una dose di “cocaina” appena acquistata dietro pagamento della somma di €.30.
Da un’attenta perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno rinvenuto, non solo dosi di droga nascoste un po’ ovunque, ma anche un bilancino di precisione ed un quaderno, ove era stata riportata analiticamente la contabilità dell’illecita attività di spaccio.
Sono stati sequestrati tre involucri contenenti droga, rinvenuti rispettivamente su di un mobile in cucina, all’interno di un giubbotto ed in camera da letto.
Dalla droga sequestrata, una volta suddivisa, si sarebbero ricavate circa 210 dosi di cocaina.
Indosso a GIGANTE, inoltre, è stata rinvenuta la somma di €.1660,00, suddivisa in banconote di vario taglio, nonché due fogli manoscritti, riportanti cifre e nominativi di uguale grafia di quella annotata nel quaderno.
I poliziotti, che già in passato, per lo stesso motivo, erano intervenuti nel medesimo appartamento, arrestando i genitori di ARCELLA, hanno stretto le manette ai polsi ai tre spacciatori che sono stati condotti al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©