Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Poliziotto libero dal servizio arresta rapinatore a Posillipo


Poliziotto libero dal servizio arresta rapinatore a Posillipo
02/09/2010, 12:09


NAPOLI - Un giovane di 17 anni è stato arrestato per il reato di rapina dopo che aveva scippato la borsa ad una donna di anni 70 in via Manzoni. L’arresto è stato eseguito per l’immediata prontezza di un Collaboratore Tecnico della Polizia di Stato, libero dal servizio, in forza alla Questura di Napoli, ufficio Tecnico Logistico. Nel pomeriggio di ieri, mentre si trovava in auto con la propria famiglia in direzione via Manzoni, giunto all’incrocio con via Stazio, notava due giovani in sella ad uno scooter che improvvisamente salivano sul marciapiedi prendendo di mira una donna. Improvvisamente, con mossa rapida e fulminea, il passeggero strappava alla donna la borsa che portava a tracolla, facendola cadere rovinosamente sul piano stradale. A quel punto il collaboratore tecnico della Polizia di Stato non ha esitato ad affiancarli cercando di bloccarli. Nella rapida concitazione degli eventi, il conducente abbandonava per strada il ciclomotore e faceva perdere le tracce allontanandosi; dopo una centinaio di metri, invece il 17enne, autore materiale dello scippo, veniva raggiunto e bloccato mentre tratteneva ancora tra le mani la borsa della vittima. Contattato immediatamente il 113, giungeva sul posto anche una Volante del Commissariato di Polizia Posillipo che provvedeva dapprima a bloccare il giovane e subito dopo a prestare le prime cure alla donna. Quest’ultima, per la distorsione al polso, è dovuta ricorrere alle cure ospedaliere cosi come il Collaboratore tecnico, fattosi refertare per contusioni riportate durante le fasi che hanno determinato l’arresto. In sede di denuncia, la donna è rientrata in possesso della borsa. Proseguono le indagini per identificare il complice del 17 enne, mentre quest’ultimo veniva denunciato anche per il reato di ricettazione in quanto si accertava che il motociclo risultava rubato e denunciato appena due giorni addietro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©