Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si tratta della domus di Trebio Valente

Pompei: crolla un altro muro, ma la Soprintendenza smentisce


Pompei: crolla un altro muro, ma la Soprintendenza smentisce
03/12/2010, 16:12

POMPEI (NAPOLI) - E' mistero sul crollo di un muro della domus di Trebio Valente nel sito archeologico di Pompei. Secondo la Uil beni culturali, il cedimento c'è stato, e si trattava di un cedimento annunciato, visto che almeno uno dei custodi aveva avvertito da tempo. Si tratterebbe di un muro alto tre metri per una lunghezza di tre metri e mezzo che dà sull'esterno dell'edificio e dove è stato costruito un terrapieno. La domus in questione è a circa 20 metri dalla Schola Gladiatorum, che crollò all'inizio di novembre. Ma il condizionale è d'obbligo, in quanto la Soprintendenza speciale archeologica di Napoli e Pompei smentisce assolutamente la notizia. Secondo quanto hanno riferito questi ultimi, la casa è chiusa per restauri e non c'è stato alcun crollo.
Ma la Uil insiste e fa notare che "non è pensabile che qualunque attività Parlamentare e di Governo sia bloccata per dare tempo alla politica di fare i propri pastrocchi , mentre c'è una emergenza che sta facendo inorridire il mondo che non viene affrontata"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©