Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Saltano tutti gli appuntamenti de "Le Lune di Pompei"

Pompei: flop all'anniversario dell'eruzione


.

Pompei: flop all'anniversario dell'eruzione
25/08/2009, 12:08

Per l'anniversario dell'eruzione vesuviana che distrusse la città, domenica scorsa, a Pompei, era prevista una serata d'eccezione con un suggestivo e coinvolgente tour notturno illuminato che, partendo dalla Necropoli di Porta Nocera, finiva all'Anfiteatro. Ingresso rigorosamente riservato ai residenti della piccola provincia partenopea e ai turisti che alloggiavano negli alberghi della cittadina. Tra questi, c'era anche il docente Venezuelano titolare di una cattedra di Francese all'università di Bordeaux Cèsar Baena.
"Soggiorniamo nell’Albergo La Medusa di Castellammare e, avendo già visitato gli scavi di Pompei qualche anno fa sotto il sole, avevo deciso quest’anno di approfit­tare delle visite serali", spiega il professore che aggiunge: "Alla reception dell’albergo abbiamo pre­notato per il turno delle 21,30 di domeni­ca sera, ricevendo conferma di disponibili­tà dei posti". Peccato che, presentatosi ai cancelli all'orario stabilito insieme agli altri ospiti, il turista eccelente abbia trovato tutto chiuso e solo qualche vaga e confusa spiegazione da parte di un paio d'addetti alla vigilanza. Nessun cartello di chiarimento e nessun membro dell'organizzazione presenti dunque al momento della cancellazione del tour che, inutile dirlo, ha lasciato molto delusi tutti coloro che avevano prenotato.
E pensare che, per la serata di domenica e per gli altri appuntamenti de "Le Lune di Pompei", si era registrato il tutto esaurito. Sin dai prima di ferragosto, però, l'impianto di illuminazione si era dimostrato "capriccioso" e spesso intermittente, cagionando un procendimento singhiozzante delle visite guidate al chiaro di luna. Secondo i responsabili del progetto, però, la causa dell'annullamento è da ricollegare a motivi di sicurezza scattati per un temporale (molto blando e piuttosto breve per la verità) scatenatosi nel tardo pomeriggio sulle rovine. Il direttore artistico Francesco Capotorto, spiega infatti che:"Dalle 18 alle 19 circa aveva piovuto inin­terrottamente e per motivi di sicurezza, vi­sto il terreno scosceso di alcuni punti del percorso, le visite sono state sospese".
Nonostante le spiegazioni degli organizzatori, però, restano diversi dubbi da fugare: come mai, anche nei giorni precedenti, diverse visite erano saltate o erano state portate avanti con non poche difficoltà nonostante il bel tempo? Come mai, in ultimo, i turisti non sono stati accolti da un addetto ai lavori che potesse motivare con precisione i motivi dell'annullamento del tour e magari, avvertendoli per tempo, evitare loro di recarsi sul luogo? Domande alle quali, ne siamo sicuri, vorrebbe trovare risposta chiunque ami Napoli e le sue indimenticabili meraviglie.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©