Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pompei, l'Unesco da l'ultimatum per il via ai lavori

Nel sito archeologico partiranno i cantieri dopo l'estate.

.

Pompei, l'Unesco da l'ultimatum per il via ai lavori
01/07/2013, 09:54

POMPEI - Il patrimonio archeologico e culturale dell'Italia è ancora a rischio. E' corsa contro il tempo per il sito degli scavi di Pompei - il più visitato al mondo - per avviare i lavori e porre rimedio alla situazione di fatiscenza evidenziatasi a seguito dei diversi crolli avvenuti negli ultimi anni. L'Unesco, infatti, ha imposto la scadenza del 31 dicembre per restare tra i siti considerati "patrimonio dell'umanità. Inoltre entro il 2015 dovranno essere effettuare le grandi opere per non perdere i fondi Ue. Gli scavi di Pompei, il più grande museo a cielo aperto che l'Italia possa vantare e simbolo nazionale, sono a forte rischio e il governo si è detto impegnato per salvarlo, con i cantieri che dovrebbero partire subito dopo l'estate. A farsi carico della questione è il ministro dei Beni culturali e il turismo Massimo Bray il quale si è detto impegnato superare gli urgenti problemi del sito archeologico. Nonostante le rassicurazione arrivate dal governo, il patrimonio archeologico ha subito l'ennesimo danno d'immagine e l'emergenza Pompei inevitabilmente diventa una priorità nazionale, a cui far fronte efficacemente nel minor tempo possibile.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©