Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Spuntano i primi nomi per i restauri dei siti archeologici

Pompei, si formano le cordate napoletane

Il progetto in parallelo a quello dell'Unione Industriali

.

Pompei, si formano le cordate napoletane
03/02/2011, 14:02

NAPOLI - Non è caduto nel vuoto l'appello lanciato da Diego Della Valle, che aveva invitato gli imprenditori napoletani a seguire il suo esempio, occupandosi in prima persona dei restauri necessari per gli scavi archeologici di Pompei. "Finanziamo il recupero dei monumenti, - aveva detto l'imprenditore marchigiano, - ho già parlato con alcuni amici. Sarò a Napoli nel fine settimana per poter spiegare da vicino agli interessati il senso e le finalità dell'iniziativa per il Colosseo che credo possano essere di aiuto per affrontare il restauro di Pompei".
Tra gli interlocutori c'è stato e ci sarà Gianni Punzo, fondatore e anima del Cis e partener di Della Valle e Montezemolo nella Ntv, società ferroviaria per l'alta velocità. La cordata, insomma, è in via di formazione e già questo sabato potrebbe segnare l'avvio di un progetto imprenditoriale legato al recupero di Pompei.

Il progetto potrebbe avvicinarsi, se non unirsi, con quello parallelo intrapreso dall'Unione Industriali e che fa riferimento ad Aurelio De Laurentiis.
In questi giorni Mario Resca, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale presso il ministero dei Beni Culturali, ha avuto una serie di incontri a Roma. Ci sarebbe l'interessamento per il sito di una fondazione a livello europeo, anche se sul nome è ancora mistero. E' fuori dubbio, invece, che il restauro di Pompei ha solleticato il senso degli affari di diverse multinazionali straniere, intenzionate a fare del sito archeologico una miniera d'oro.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©