Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pompei. Tenta di rubare auto con passeggero all'interno: bloccato dalla folla ed arrestato


Pompei. Tenta di rubare auto con passeggero all'interno: bloccato dalla folla ed arrestato
27/06/2012, 16:06

Ieri sera, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, “Pompei”, hanno arrestato un pregiudicato un  49enne di Nocera Superiore (SA), per tentato furto di auto e tentato furto con strappo.

L’arresto è avvenuto in Via Lepanto, vicino ad un noto Caffè della zona, dove i poliziotti hanno trovato il pregiudicato  bloccato da numerose persone in quanto aveva appena tentato di rubare un’autovettura.

Vittima del maldestro tentativo di furto era stata una coppia. Verso le 20.40 avevano infatti parcheggiato vicino ad un tabaccaio la loro autovettura, un’ Audi A3. Mentre il ragazzo era sceso per acquistare delle sigarette, la ragazza era rimasta in auto ad attenderlo. Il  49enne, notata l’autovettura, aveva subito realizzato il suo progetto criminale ma non si era accorto che c’era la ragazza seduta al lato passeggero, aveva aperto lo sportello e si era messo alla guida.

Pensando si fosse trattato di un errore, quest’ultima ha fatto notare al pregiudicato l’errore ma questi, per tutta risposta, ha iniziato ad insultarla, ha messo in moto ed ha provato a scappare ma ha invece colpito in pieno un’altra autovettura regolarmente parcheggiata pochi metri. Ha quindi provato a strappare la borsa alla ragazza ma non riuscendovi è sceso dall’autovettura e si è diretto di corsa verso Scafati. Il sopraggiungere del proprietario dell’autovettura e di altre persone allarmate dalle insistenti urla della ragazza, gli hanno impedito la fuga.

Nel frattempo qualcuno aveva avvisato la Polizia che in pochi attimi era giunta sul posto bloccando il malvivente ma sottraendolo anche all’ira della folla. Il  49enne, già noto alla Polizia per i suoi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, ma anche per stupefacenti e reati contro la persona, è stato quindi arrestato e subito condotto in Commissariato.

Oggi pomeriggio, durante il rito per direttissima, il 49enne è stato rinviato a giudizio. Il giudice ha poi disposto la custodia cautelare in carcere, subito eseguita dai poliziotti che lo hanno condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©