Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Popolo viola protesta: "De-cretino uccide la Democrazia"


Popolo viola protesta: 'De-cretino uccide la Democrazia'
06/03/2010, 16:03

Il popolo viola continua con le sue proteste, stavolta in Piazza Montecitorio. Manifesti funebri in cui si annuncia la morte della democrazia e una sorte di lapide con un altarino dove c'é scritto "qui giace lo Stato di diritto", con tanto di fiori e candelotto rigorosamente viola.

Le polemiche si riferiscono al decreto legge “salva liste”. Per dichiarare la loro disapprovazione, molti cittadini hanno parlato con microfoni e megafoni, arrampicandosi anche su una scaletta per sventolare bandiere viola e mostrare i propri slogan. Ad accompagnarli c’erano anche rappresentanti di partiti come l’Idv e Rifondazione.
 
Circa 1500 persone si sono poi aggiunte virtualmente alla protesta seguendo con una diretta in streaming su internet la manifestazione e gli interventi. In piazza, alcuni rappresentanti del Pd, hanno distribuito annunci funebri dove,sotto il simbolo della Repubblica italiana, c’era scritto: “I comunisti italiani annunciano la scomparsa della Democrazia, uccisa dal governo Berlusconi il 5 marzo 2010 attraverso l'approvazione del decreto interpretativo per le elezioni regionali. I funerali si terranno il 28 e 29 marzo 2010. Invece, alcuni rappresentanti dei cittadini hanno esposto cartelli con su scritto: “De-cretino uccide la Democrazia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©