Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Porfidia: "Grazie alla Provincia di Trento e alla Croce Rossa per le nuove case di Onna"


Porfidia: 'Grazie alla Provincia di Trento e alla Croce Rossa per le nuove case di Onna'
16/09/2009, 13:09


"Il nostro ringraziamento va a Lorenzo Dellai Presidente della Provincia autonoma di Trento e alla Croce Rossa, che hanno permesso la costruzione e la consegna in tempi brevi della prime abitazioni per i terremotati di Onna” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia che aggiunge “Purtroppo anche in questa occasione il Presidente del Consiglio ha manomesso la realtà per mero tornaconto personale. In perfetto stile videocratico i vertici Rai hanno bloccato parte del palinsesto per dare maggior spazio allo show del premier a Porta a Porta, ormai diventato il giardino del Sultano. Un uso davvero scorretto del mezzo pubblico che continua ad essere finanziato in buona parte dai cittadini italiani tramite il canone. Siamo alle solite, un governo di facciata che usa le passerelle televisive per catturare e creare consenso ma che di fatto nasconde inerzia politica. Anche in questo caso si è arrivati a farsi belli con il lavoro degli altri spacciandolo per proprio; il Presidente Dellai, come egli stesso ha denunciato non è stato neanche invitato a partecipare alla kermesse televisiva se non in qualità di pubblico. Ma ciò che ci indigna ancor di più del comportamento del governo e la sua volontà di nascondere i gravi problemi di migliaia di terremotati abruzzesi che tra mille difficoltà aspettano assistenza. Di questa situazione il servizio pubblico dell’informazione ed il Presidente del Governo sembrano aver smarrito memoria, una prassi che ricorda da vicino la soluzione della crisi occupazionale o dell’emergenza rifiuti campani, basta cancellarli dall’agenda dei telegiornali nazionali. A breve –conclude Porfidia - nella terre aquilane le temperature scenderanno sensibilmente e nessun teatrino televisivo potrà scongiurare la morsa del gelo se non accompagnato da seri e concreti interventi governativi che ci auguriamo arrivino quanto prima”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©