Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Portati da un vento meticcio: i Qbeta a Roma per l'anteprima del nuovo album


Portati da un vento meticcio: i Qbeta a Roma per l'anteprima del nuovo album
12/04/2012, 10:04

Dopo il videoclip Etnia, i Qbeta tornano a Roma per presentare in anteprima "Vento Meticcio", il nuovo album in uscita a fine maggio. Un lavoro discografico maturo, contaminato da sonorità etniche, folk, jazz e popolari, arricchito da diverse collaborazioni (Roy Paci, Mario Venuti, Paolo Belli, Lello Analfino, Mario Incudine, Jaka, Max Busa) e dalle tante anime che da sempre popolano il progetto artistico dei Qbeta.



“Un progetto fiero di essere meticcio ed ostinato come il vento; perché il vento, quando passa, porta e si porta il colore delle nostre emozioni” - racconta Peppe Cubeta autore dei brani dell’album - “ed è un Vento Meticcio, impregnato di contrasti. Fatto di rotonde e spigolose armonie che abbracciano parole cantate e pensieri rubati; di allegrie vissute da un vento a volte frenetico ed altre pacato; dalla gioia di andare, per poi ritornare”.



Parole, atmosfere, pensieri, caratterizzati da un’infinita gradazione cromatica; l’energia straripante dell’album coinvolge fin dall’ascolto di Etnìa, singolo forte di una carica positiva e di una freschezza che pochi artisti in Italia possono vantare. Ma l’intero album è un vero e proprio caleidoscopio musicale che raccoglie le atmosfere e le diversità culturali dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo ed attraverso le tracce dell’album riesce a dare forma definitiva e matura allo “stile Qbeta”.



Vento Meticcio è un percorso disegnato tra sensazioni folkloristiche e suggestioni dialettali, che si concretizza in uno stile caldo e passionale, intriso di jazz, funk, rock, patchanka, reggae e di colori latino-americani. La voce vibrante e intensa di Peppe Cubeta, collante perfetto di questa originale eterogeneità musicale, trova in questo lavoro dei partner “naturali” in Roy Paci (Trasparente nudità), Mario Venuti (La novità), Paolo Belli (Svegliati amore), Lello Analfino (Allora canto), Mario Incudine (M’arrifriscu e m’arricriu).



Un Vento Meticcio capace di coinvolgere dal vivo un pubblico eterogeneo e “colorato”. Lo dimostrano i tanti live che hanno visto in questi anni i Qbeta protagonisti in Italia e all’estero. Da segnalare, i concerti tenuti in occasione del Forum Social Mundial di Porto Alegre in Brasile (2005) con Gilberto Gil e Manu Chao, dell’Austin City Limits Music Festival in Texas (2010) con artisti provenienti da tutto il mondo (tra cui Sonic Youth, The Eagles, The Strokes, Phish, Muse, Norah Jones e Gogol Bordello) e del concerto del Primo Maggio in piazza S. Giovanni a Roma con Paolo Belli (2011).



Vento Meticcio arriva dunque dopo un lungo percorso artistico e umano attraverso mondi e culture anche molto distanti tra loro, con l’obiettivo di contaminare un pubblico sempre più grande a partire dalla prossima estate.



Primi appuntamenti con l’anteprima di Vento Meticcio:

26 aprile 2012, h. 21.30 - L’Asino che Vola, Via Antonio Coppi 12d, Roma

29 aprile 2012, h. 19.30 - Libreria Rinascita, Viale Agosta, 36, Roma

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©