Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

I due giovani erano stati rapinati la sera di San Valentino

Portici: coppia identifica rapinatore. Arrestato 35enne

In manette Innocente Ottaiano, pluripregiudicato

Portici: coppia identifica rapinatore. Arrestato 35enne
16/02/2011, 13:02

PORTICI - Aveva rapinato una coppietta la sera di San Valentino. Dopo poco più di 24 ore la polizia lo ha arrestato. Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza "Portici", hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Innocente Ottaiano, 35enne napoletano, pluripregiudicato, in quanto gravemente indiziato del reato di rapina aggravata ai danni di una coppia di ragazzi di Portici. La rapina era avvenuta la sera  S. Valentino appena fuori da un locale di Via Riviera di Chiaia a Napoli. Il provvedimento nei confronti dell’uomo è scaturito dalla denuncia presentata dalla coppia presso gli uffici del Commissariato. Secondo quanto riferito dalle vittime, verso mezzanotte, dopo aver cenato in un locale della zona per festeggiare San Valentino, al momento di prendere la strada di ritorno, Ottaiano si è avvicinato alla loro autovettura. Il 35enne con una mossa fulminea ha aperto lo sportello del guidatore, ha estratto la chiave dal quadro accensione e sotto la minaccia di una pistola ha intimato ad entrambi di consegnargli i loro averi. Contemporaneamente un complice si è affiancato allo sportello lato passeggero.La malcapitata coppia aveva quindi consegnato tutto quello che era in possesso: circa 300 euro, un telefono cellulare, una fotocamera digitale, un braccialetto d'argento, una carta bancoposta e vari documenti. In sede di denuncia le due vittime sono state in grado di descrivere dettagliatamente il rapinatore e lo hanno riconosciuto in una foto segnaletica inserita negli archivi digitali della Polizia. Così, dopo appena 24 ore, i poliziotti hanno raggiunto Ottaiano presso la sua abitazione di Vico Case Riccardi. Il sospetto rapinatore è stato quindi accompagnato presso gli uffici del Commissariato Portici dove è stato sottoposto ad individuazione di persona da parte di entrambe le vittime della rapina.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©