Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nel video,intervista al presidente dell’antiracket Vigilante

Portici: due negozi dati alle fiamme, è allarme racket


.

Portici: due negozi dati alle fiamme, è allarme racket
12/03/2010, 15:03

PORTICI - Torna l’incubo racket nella città di Portici. Due gli incendi appiccati ai danni di altrettanti negozi al centro della città. A finire nel mirino dei piromani il negozio di intimo "Battilo" nella zona del mercato e una rivendita di detersivi "Acqua e Sapone" a pochi metri dalla centralissimi via Libertà.
Gli inquirenti stanno indagando, ma sembra che dietro i due roghi, vi sia un'unica regia, un'unica mano intenzionata a ribadire che il territorio è ancora fortemente sotto il controllo dei clan egemoni.
Nella serata di mercoledì, ignoti hanno cosparso di liquido infiammabile le saracinesche del negozio di via Marconi. Le fiamme in pochi secondi hanno avvolto tutto il locale fino a raggiungere il piano superiore dello stabile, dove fortunatamente si trova un appartamento disabitato. Sul posto sono immediatamente accorsi  i vigili del fuoco che hanno, invano, tentato di mettere in salvo la merce. Il negozio infatti è stato distrutto dalle fiamme. Accorsi sul luogo anche i titolari che però non hanno potuto far altro che constatare i danni provocati dalle fiamme.
Poche ore dopo e a poche decine di metri, è un altro negozio ad andare in fiamme. Identica la dinamica. Anche in questo caso i vigili del fuoco non hanno potuto far altro che limitare i danni ed impedire che le fiamme raggiungessero gli appartamenti ai piani superiori. In entrambi i casi si contano danni per diverse migliaia di euro.
Il titolare del negozio di abbigliamento intimo nella zona del mercato, era stato già bersaglio di alcuni atti intimidatori in passato: alcuni colpi di pistola furono infatti, fatti esplodere contro le saracinesche del suo locale nella notte di san Silvestro dello scorso anno.
Nel video allegato, ai nostri microfoni, il presidente dell’associazione antiracket di Portici, Sergio Vigilante

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©